15 Novembre 2019
[]
[]

percorso: Home > ARCHITETTURA

Casa Turini - ristrutturazione residenza innovativa - premio Committenza di Architettura Contemporanea Pisa

Casa Turini vuol essere un modesto contributo al superamento dell’idea della “mummificazione del paesaggio” attraverso un processo di inserimento dialettico. Il progetto è la sintesi tra l’analisi morfologica del territorio circostante e la volontà di creare un organismo che si inserisca compiutamente nel contesto paesaggistico configurandosi come un intervento di ristrutturazione con una forte attenzione all'inserimento nel contesto naturale.
La copertura ad unica falda, che richiama tipologicamente un tetto a capanna a falde non uguali, ricalca l’andamento del terreno degradante, caratterizzato dalla presenza di un oliveto delimitata da un bosco di Querce di interessante valenza paesaggistica. La copertura è stata realizzata in legno lamellare color ebano e da un manto di copertura in coppi ed embrici di colore scuro, per meglio dialogare con i colore caratterizzanti il paesaggio circostante. Gli spazi di vita di questa residenza innovativa dialogano, con l’oliveto ed il bosco antistante, cercando nella diluizione del costruito una dissolvenza col paesaggio. La spazio notte esposto a nord è al contrario caratterizzato da una netta chiusura verso l’esterno, evidenziando un segno di margine netto e ben visibile nel territorio circostante. La sistemazione esterna non prevede rilevanti movimenti di terra, ma si adatta all’orografia del luogo in modo da non creare distonie nell’intorno.
The Turini project would like to make a modest contribution to overcoming the idea of “environmental mummification” by provoking a dialogue between the building and it’s sense of place.
The project is the synthesis of a morphological analysis of the territorial features and the desire to create an organism that fits logically into these surroundings. Casa Turini is a residential renovation with a strong attention ito the integration with the environment.
The wooden roofing material, the principal feature of the construction, reiterates the sloping nature of the surrounding terrain.
The contemporary living space of the building comunnicates with the olive groves and nearby woodland in an effort to amalgamate the building with the landscape.
The north facing sleeping quarters to the contrary are characterized by their internalization marking a clear delineation with the exterior space. The landscaping has been adapted to fit the existing topography.

Disposizione interna rapporto interno esterno
Lo sviluppo planimetrico della residenza è segnato dalla presenza di un percorso che caratterizza, sia l’accesso pedonale, sia la dislocazione degli spazi interni, cadenzati ed ordinati in subalternità, sia lo spazio esterno panoramico pensato come memoria della vecchia “aia”, parzialmente rilevabile nel sito originario.
Internamente il percorso individua il momento di passaggio tra locali “giorno-pubblico” (cucina, pranzo, soggiorno, sala lettura e musica) e quelli “notte-privato” (camere e servizi igienici). La presenza del percorso è rimarcata in copertura dove si trova un lucernario lineare che privilegia il rapporto dei locali interni con la luce naturale discendente. Il locale garage situato al piano interrato attraverso l’accesso della rampa enfatizza lo sviluppo planimetrico caratterizzato dalla presenza del percorso. Questo “cammino” d’architettura mira principalmente ad avere un pieno connubio con il paesaggio a valle, grazie alla totale smaterializzazione delle pareti sull’oliveto degli spazi “giorno” e la completa chiusura dello spazio “notte”.
Interiors
The home design is distinguished by a central walkway which gives accessibility and divides and defines, the interior spaces from the external spaces, these, are intended to bring to mind memories of the traditional “aia” or courtyard. Internally the walkway distinguishes between the “ day- public” rooms ( kitchen, dining-room, living rooms) and the “ night-private” areas ( bedrooms and bathrooms).
The presence of this walkway is highlighted by the existence of a series of linear skylights that fill the space with natural light from above. The garage space, located below ground and accessible by a ramp also serves to accentuate the design element of the central walkway.
This “promenade d’architecture” aims to create a marriage between the rolling landscape, through the dematerialization of the wall space in the living area and a total closure from the exterior in the sleeping areas.
Eco-sostenibilità dell’intervento
Elemento che ha spinto le convinzioni progettuali verso questo tipo di soluzione passa da uno studio che valuta le implicazioni che l’intervento può avere rispetto all’ambiente. Due sono state le riflessioni fatte in questa direzione la prima, prende in considerazione il rapporto planovolumetrico del costruito nei confronti del territorio e della sua morfologia, la seconda prende in considerazione il concetto d’ambiente come “risorsa finita”.L’impegno dal punto di vista della sostenibilità si è diretto quindi in due direzioni parallele: ricercare soluzioni tecnologiche atte a ridurre il fabbisogno energetico

L’impiego di risorse rinnovabili
Per quanto concerne il primo punto, l’attenzione nella ristrutturazione di questa residenza contemporanea si è rivolta ad assicurare all’edificio un sistema tecnologico integrato che passa attraverso lo studio incrociato pianta/sezione/esposizione. La sezione al proposito è stata plasmata anche sull’analisi dei moti convettivi, così ad esempio il lucernario non è soltanto elemento illuminante naturale o compositivo che individua il percorso interno ma anche e soprattutto elemento aspirante in estate e serra “interna” in inverno; la corte “interna” è stata sfruttata per la sua grossa capacità di produrre aria fresca da poter immettere in ciclo; le grandi aperture vetrate a Sud-Ovest non si configurano come pareti disperdenti ma come, anche e soprattutto grazie all’effetto brise-soleil dell’aggetto della copertura, come elemento composto e mobile atto a adattarsi ai quattro casi di soleggiamento (giorno/notte/estate/inverno); per ultimo il cuscinetto d’aria interposto tra copertura a falda e interno dell’abitazione se ventilato o no assolve la sua funzione rispettivamente di elemento refrigerante o radiante. Preme far notare che attenzione particolare è stata attribuita anche alla destinazione d’uso dei locali da refrigerare. È immediato notare come le camere siano state non solo poste in modo tale da non riscaldarsi eccessivamente durante le giornate estive ma sia stato studiato anche il loro particolare raffreddamento, di tipo diverso da quello previsto per i locali giorno. In particolare si può notare come sia stato privilegiata una ventilazione più morbida utilizzando il solo camino - lucernario evitando così moti convettivi eccessivi a quote basse.

Casa Turini vince il premio Committenza di Architettura Contemporanea Pisa come ristrutturazione di residenza privata.
Sustainability

The challenge of sustainability takes two parallel paths, the research of energy saving technical solutions and the use of renewable resources.

The use of enewable resources

As regards the first point, emphasis was placed on giving the building an integrated technological system through the careful study of plan/ section/ site placement.
Attention was given to the analysis of convectional flows, for example, the use of the skylights, not only to illuminate but also to draw cooling air during summer and retain warmth in winter.
The courtyard was realized for its capacity to produce fresh air that can be circulated; The roof structure creates a “bries-soleil” effect on the large south-west facing glass walls thus rendering them capable of functioning more effectively during all seasons.
Finally the aircushion between the ceiling and the sloping roof, which can be ventilated or not serves to cool or heat the interior.
Particular attention was also given to the placement of the various rooms, locating the bedrooms in such a way as to prevent them from becoming overheated during warmer periods and cooling with the use of airflows created by the skylights, avoiding excessive air currents.




Casa Turini won the Client of Contemporary Architecture Prize in Pisa in the category Renovation of private home