15 Novembre 2019
[]
[]

percorso: Home

Concorso Palazzo di Giustizia Lugano - PGL

Progettazione della ristrutturazione del Palazzo di Giustizia a Lugano - PGL

La proposta progettuale si basa su una strategia di intento che assimila i compiti e gli obiettivi indicati esplicitamente nel bando, li metabolizza e li sintetizza in una risposta che si concretizza in una serie di soluzioni architettoniche e tecniche riconducibili a un intervento di ristrutturazione e che perseguano i seguenti obiettivi:
• ammodernare le parti edili dell’edificio attraverso una finalità strategica migliorativa delle caratteristiche architettoniche e strutturali dell’edificio intervenendo in maniera chirurgica per non alterare l’essenza che caratterizza l’organismo architettonico;
• ottimizzare il bilancio energetico attraverso materiali, soluzioni tecnologiche e nuove tecnologie atte al miglioramento del dissipamento energetico dell’edificio e allo stesso tempo attente a integrarsi profondamente nella soluzione architettonica proposta in modo da non costituire elementi di rottura formale.
• rendere il sistema impiantistico adeguato e rispondente alla normativa vigente per ottimizzare i posti e i tempi di lavoro da parte degli addetti e allo stesso tempo costituire un sistema integrato.


Il progetto propone l’elaborazione di un concetto globale con la rappresentazione di temi prioritari e decisivi e si articola in soluzioni mirate a rispondere alle esigenze del committente: si concentra in una ricerca attenta a realizzare un nuovo e aggiornato organismo che si rapporti con l’esistente, valorizzando il nuovo e contemporaneamente relazionandolo semanticamente all’esistente. L’intervento è stato inoltre pensato per garantire la completa funzionalità dell’attività ordinaria del Palazzo di Giustizia in fase esecutiva, suddividendo le opere da eseguire in stralci funzionali.